2010: Mamma ho perso i ponti.

Mi ero ripromesso di programmare i miei bei viaggetti futuri, quando sarei tornato da Barcellona. Ieri, quindi, mi sono preso il calendario, gentilmente speditomi da quelli di Frà Indovino (ma chi glielo ha chiesto ?), e mi sono messo a guardare tutte le festività, alla ricerca spasmodica di ponti vari et eventuali.

Non che avessi chissà quali pretese: mi basterebbe fare qualche giorno a Londra, in piena primavera, e una capatina nella mia Palermo, perchè non mi piace che passino tanti mesi dai saluti post natalizi di gennaio alle ferie estive di agosto (nella ditta dove lavoro non possiamo scegliere un periodo diverso).

Non voglio rovinarvi l’umore prima ancora che giunga il nuovo anno, ma la situazione, cari amici, non è affatto buona, infatti il calendario è finito subito nel cesso (qualcuno deve pur pagare !).

Pasqua giunge il 4 aprile, ovvero quando il grande freddo ci ha abbandonato. Il che è molto positivo e ispira zingarate. Poi è tutta una serie di lacrime.

Il 25 Aprile casca di domenica e il 1 Maggio di sabato. Altro che ponti di primavera !

Il 2 Giugno è un anonimo mercoledì, ovvero il giorno della settimana peggiore per poter aspirare al ponte. Stesso discorso per l’Immacolata (8 dicembre). Per concludere, il 1 Novembre, è lunedì, ma cosa ce ne faremo del week end lungo nel mese più brutto dell’anno ?

Essendo in ferie, mi stavo dimenticando le prime festività del 2010. Ebbene, mentre capodanno sarà un ottimo venerdì, indovinate (ammesso che non lo sappiate ancora) il giorno dell’Epifania. Ovviamente mercoledì !

Mi dispiace avervi fatto presente queste date, ma qualcuno deve fare lo sporco lavoro 🙂