Come festeggia la Pasqua un buddista ? Mangiando la cassata !

La novità del 2017 non è tanto la nuova attrazione a Gardaland, quanto il fatto che parecchi amici, sia di presenza che via sms, mi hanno chiesto: “Vincè, ma possiamo augurarti Buona Pasqua ?”.

Ecco, li ho uccisi tutti.

Continua a leggere

La regola del pagliaccio non sbaglia mai.

Ci sono pochissime cose che mi rilassano e, per esempio, fotografare rappresenta una di queste. Se poi mi imbatto in una giostra piena di bimbi euforici, come accaduto ieri all’Arsenale di Verona (un luogo che spero venga sistemato quanto prima, perchè non merita cotanta decadenza), allora, almeno per quei pochi minuti, vengo travolto dal dolce nonchè raro sapore della serenità e della gioia.

Continua a leggere

Nasce “Dal cannolo all’Amarone”.

Ad un certo punto guardi la tua amata autovettura e pensi: quasi quasi è ora di cambiarla. Hai nuovamente speso qualche soldino per sistemarla ma poi capisci che non vale più la pena, che i chilometri percorsi sono tantissimi, che sicuramente dopo qualche mesetto capiterà un altro guasto e opti quindi per il cambiamento. Qualcuno penserà che questa è una delle mie tante metafore e che, parlando di auto, in realtà mi riferisco ai matrimoni, ma credetemi stavolta “metafora involontaria fù” (pregasi pronunciarlo in dialetto siculo).

Ho deciso di cambiare il nome del mio blog. “Pianeta Mobys” non esiste più (l’indirizzo resta uguale http://www.pianetamobys.com, anche perchè è un dominio che ho acquistato).

Continua a leggere

E se cadesse un meteorite ?

Un mio mezzo amico mi ha segnalato la storia di una ragazza veronese che, ad un certo punto, ha mollato casa, famiglia, amici e soprattutto un lavoro sicuro, e ha deciso di partire per l’Australia. La tizia ha una seguitissima pagina facebook e un suo articolo è stato pubblicato su un altrettanto seguitissimo blog che si chiama “Mangia Vivi e Viaggia”, dove è spiegato il motivo di questa sua scelta.

Continua a leggere

Il lavoro dei miei sogni.

In una delle mie gite domenicali mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita. Scusate, quando penso agli Autogrill la mia mente inizia a Danteggiare. Torniamo in blog. Cercare di prendersi un caffè in un autogrill è  davvero un’impresa, in quanto rappresentano gli unici posti dove si fa prima ad andare ad espletare i propri bisogni fisiologici piuttosto che a prendersi un caffè.

Continua a leggere

Uomini Soli.

Da quando ho sposato la filosofia buddista, oltre a trarre una serie di benefici dalla pratica, è accaduta una cosa alquanto strana: le persone mi cercano di più, hanno voglia di parlarmi e di raccontare le loro problematiche, più o meno importanti. Probabilmente sperano che, nella mia ritrovata serenità, possa aiutare anche loro. Del resto, li capisco: se un caso disperato, un eterno orso incazzoso come il Mobys, adesso sorride a destra e a manca, posso farcela anche io ! Dimenticano però che buddismo non vuol dire sorridere sempre.

Continua a leggere

Quel Gohonzon che ti cambia la vita.

Per la prima volta, nella mia lunga carriera da blogger, sono stato molto combattuto sull’opportunità o meno di scrivere qualcosa, nello specifico l’esperienza di una persona che, da un momento all’altro, ha sposato la dottrina buddista.

Continua a leggere

Internet non vuol dire Verità Assoluta !

Ciao a tutti ! L’altro giorno facevo le mie riflessioni filosofiche seduto su una panchina di quel ramo del Lago di Garda che volgeva a mezzogiorno. Con mia grande gioia (ricordate il mio essere “Diversamente Socievole” che implica il ridurre al minimo i rapporti interpersonali onde evitare che mi venga l’orticaria ?) spunta un mio conoscente, tal Luigi, mio ex collega, passato fra l’altro recentemente a miglior vita. No, non ho incontrato un morto, intendo dire che si è da poco separato dalla moglie, una D.S. (Donna Scassaminchia) molto scassaminchia ma anche alquanto maiala, che ebbi modo di incontrare in una delle serate-scambiste (“Swingers Party 2005”) a cui partecipavo ai tempi in cui avevo una relazione con Gilda, una bambola gonfiabile dal cuore tenero e spesso con problemi legati alla pressione bassa.

Continua a leggere

Se solo mi avessi baciato ancora …

stefano-accorsi-in-una-scena-del-film-baciami-ancora-142569

Ci sono cose che vanno fatte in un momento ben definito della nostra vita. Ci sono cose che non possono ripetersi, ci sono treni che passano una sola volta e che non rivedremo mai più. Il problema è che tu non puoi sapere cosa ti riserva il futuro, paradossalmente potresti essere anche il più ottimista della terra ma se il destino (o chi per lui) ha deciso che non proverai più certe sensazioni, hai ben poco da disperarti. Allora non c’è soluzione ? Come ho detto parecchi articoli fa, la soluzione c’è sempre. Non è questione di essere ottimisti o meno, c’è semplicemente da prenderne atto. E allora puoi anche sederti sulla stessa panchina della stazione, puoi vestirti nella stessa maniera, puoi tornare allo stesso orario, ma quel treno non passerà più.

Continua a leggere