DAL CANNOLO ALL'AMARONE

Home » L' élite » “Negativi”, siate maledetti !

“Negativi”, siate maledetti !

In quel tempo, su facebook, notai un banner (cartello), il quale recitava una roba del genere: “La negatività uccide i neuroni, se state perennemente a contatto con i lamentosi-negativi, vi brucerete il cervello”.

Partiamo dal principio che, secondo me, chi pubblica link del genere, ha il problema principalmente nella sua testa. Pensateci bene: a voi cosa minchia ve ne frega di dire che bisogna stare alla larga dalle persone negative perchè altrimenti si corre il rischio di diventare degli ebeti ? Cosa rappresenta il tuo ? un consiglio ? Un allarme medico pissicologico duodenale ? Una perla di filosofia ? Un messaggio rivolto a quella determinata persona ? E’ uno slogan che ti vede d’accordo ? Grazie per avermi reso partecipe di questa tua profondissima riflessione, ma resto perplesso. Questa cosa mi ricorda tanto quella categoria di uomini che ha spesso in bocca la parola “frocio”. Perchè continuare a mostrare il tuo disgusto nei confronti dei “froci” ? Che problemi hai ? Sei un normalissimo uomo eterosessuale ? Allora non badare a cosa fanno gli altri, nessuno sta misurando la tua virilità, rilassati ! Insomma spesso si grida al frocio quasi per dimostrare di essere “tanto uomo”, in realtà probabilmente sei il primo che certe sere dai un bacino a tua moglie e vai a trans …

Voi direte: Mobys, ti lamenti di chi grida “Dagli al lamentoso”, ma poi scrivi un post sull’argomento ? Certamente ! Ma io sono scienza, non fantascienza, come diceva un bellissimo spot della Telefunken negli anni 80. Cosa c’entra la scienza ? un cazzo ! ma volevo vedere se eravate attenti !

Le persone negative rappresentano un vero e proprio dramma nella vita di ognuno di noi. La maggioranza di loro non si rende conto di esserlo e magari voi stessi ci fate caso dopo qualche anno che frequentate quella persona.

I negativi sono una razza subdola perchè non riesci ad identificarli chiaramente. C’è l’inguaribile ottimista, il nostalgico malinconico, il polemico, perfino il pessimista, ma il negativo non lo riconosci a prima vista. Il pessimista lo scacci, il negativo magati ti entra nell’organismo come un veleno che ti ucciderà pian piano, su questo quel banner dice il giusto.

Come riconoscerlo ? Innanzitutto smonta ogni tua idea senza farti proposte alternative. Insomma tu sbagli. Perchè ? “Cosa te ne frega del perchè ? ti sto dicendo che sbagli, abbi fede !”. Tirano fuori delle presunte esperienze su svariati campi (tipo “io di viaggi me ne intendo”, ma alla fine non sono mai stati a più di 10 km lontano da casa), al solo fine di tarparti le ali, di spegnere il tuo entusiasmo. Qualsiasi meta tu abbia in testa, è una meta sbagliata. Altro che “Quelo”….

Sostenere sempre e comunque non è una cosa che apprezzo. Un vero amico ti sostiene ma ti critica quando c’è da criticarti. Ragazzi, non esiste la perfezione assoluta, nemmeno tra una coppia che sta festeggiando il proprio 50simo anniversario di matrimonio ! Quindi vaffanculo ai negativi, ma vaffanculo anche a coloro che vi dicono che siete mitici, fighi, troppo divertenti, simpaticissimi, ecc. ecc. Sono persone false che ve ne diranno di tutti i colori non appena gli volterete le spalle.

Ma torniamo ai negativi. Prendete chi va a fare un po’ di sano jogging la sera. Sei stanco, stremato ma contento di aver dedicato qualche minuto della tua giornata a te stesso, solo a te stesso ! Ecco, ci sono due categorie di persone: c’è chi ti fa i complimenti perchè hai corso un’ora e cerca di stimolarti per farti arrivare a 90 minuti, c’è chi ti dirà “Non avrei scommesso che avresti corso per più di dieci minuti !”. Vaffanculo Negativo ! Io voglio correre, tu stai partendo dal principio che mi sarei fermato subito perchè, in fondo, non credi in me, corsa o non corsa ! Per non parlare di coloro che tengono a puntualizzzare che correre è una perdita di tempo, molto meglio mangiare ogni sera finocchio e tofu, con una spolverata di curcuma  in un letto di crema di asparago.

Negativi, siate maledetti ! Negativi quando ti dicono che non vale la pena cambiare lavoro perchè “meglio di questo cosa pretendi ?” (capisco e ringrazio per i consigli, ma bisogna capire quando una persona parla tanto solo per lamentarsi oppure ha una seria necessità di cambiare). Negativo chi smonta il tuo hobby: “ma quanti soldi spendi per i fumetti ? ma sei pazzo ?”. Tutta gente che poi magari spende schei comprando sigarette o l’ennesimo paio di scarpe.

Negativo colui che malgrado ti veda emozionato, ci tiene a precisare che quella tipa o quel tipo non fanno per te. Perchè ? Su quale base fondi questa tua idea ? In fondo su nessuna, perchè nessuno può sapere a priori se una storia può andarti bene o male, nemmeno se il grande professorone di turno conosce quella persona da una vita. A parte ciò, scusami, ma è mai possibile che tu mi veda male con qualsiasi donzella ? E’ mai possibile che siano tutte merde ? In realtà la tua negatività sta nel fatto che non vuoi vedermi felice ! Stessa cosa accade quando magari apri un’attività commerciale: “sta zona è morta”, “c’è grossa crisi”, “oggiggiorno aprire un’attività è da pazzi”, “l’insegna è troppo grande”,”le cameriere hanno le tette troppo piccole”, ecc. ecc.

Potrei continuare a fare altri mille esempi ma voglio concludere questo post con un’altra figura che mi sta parecchio sulle palle: il negativo-indifferente. Spesso dico che un sms può cambiarti la giornata. Ecco, secondo me, anche i silenzi sono risposte e certi silenzi sono spesso sinonimi di sana indifferenza ma anche del principio “non volevo darti un dispiacere”. Non funziona così ! Nel mulino che vorrei bisogna parlare con le persone: meglio essere nudi e crudi piuttosto che rifugiarsi nel silenzio. Il Silenzio, per me, è sinonimo di negatività. Meglio dirmi stronzo, piuttosto che fare finta di niente.

Lo so, non c’è speranza. Tutti noi dobbiamo sorbirci sti cazzi di negativi, sono probabilmente di più, non possiamo sfuggire ! Siamo condannati a una vita accanto a persone che il martedì ti dicono che “su Meteo.it c’è scritto che domenica piove”, persone che ti dicono che “è inutile fare sacrifici, grasso è bello”, persone che continuano a ripeterti “quella non fa per te”, persone che dopo aver visto 100 foto che hai scattato in Toscana, si soffermano sul panino che hai mangiato, persone che, delle 1000 parole dell’articolo che hai scritto sul tuo blog, vengono a criticarti la frase conclusiva.

Concludo: molti dei miei amici, leggendo questo post, avranno pensato “Mobys, ma anche tu spesso sei un Negativo”. Per carità, ognuno è libero di giudicarmi come vuole. Io ammetto di essere spesso “non particolarmente il massimo della positività”, ma in me, oltre a solitudine, malinconia e nostalgia canaglia, c’è speranza, mai negatività !

Io sostengo chiunque, cerco di capire le persone, ascolto tutti e cerco di far sorridere sia il bimbo sul passeggino che la veciota che incrocio con il carrello della spesa. Dentro di me nutro la grande speranza che tutto cambi in meglio, sia per me che soprattutto per le persone che soffrono. Credo nel cambiamento, in un domani migliore e credo assolutamente che ognuno di noi abbia, dentro di se, i mezzi per migliorare la propria vita e perfino la vita di chi gli sta attorno.

Non credo agli “eterni clown”, ovvero a coloro che sembrano sempre allegri, divertenti e con la battuta pronta. Mi stanno sui coglioni. C’è falsità in loro, ne ho parlato prima. Ci vuole equilibrio nella vita, in tutto ciò che si fa. L’allegria è cosa buona e giusta ma non bisogna mai dimenticare che “Risus abundat in ore stultorum” (il riso abbonda nella bocca degli stolti).

In definitiva, una cosa è certa: le persone che criticano e giudicano negativamente ogni passo che fate non sono amiche, sono da mandare gentilmente e cordialmente affanculo.

Scusatemi per gli errori.


17 commenti

  1. vincenzomobys ha detto:

    Eh si lo capisco. Finché li conosci li eviti. Il problema è che spesso sono più vicini di quanto immagini e pian piano ti fottono il cervello … o quantomeno il fegato 😀

    Mi piace

  2. stefitiz60 ha detto:

    Il commento di Gaz riassume il noi pensiero, non per niente siamo vicini…:-D

    Liked by 2 people

  3. vincenzomobys ha detto:

    Ma no, Ti ho solo chiamata come vengo chiamato io da amici siculi (Bicienzu) !

    Liked by 1 persona

  4. vincenza63 ha detto:

    Tu mi piaci e non ti liberi di me, anche se mi chiami Biscenza!
    Come ti è venuto in mente?
    Vaadooooooooooooo
    😀

    Liked by 1 persona

  5. redbavon ha detto:

    O quella di Beccalossi…

    Liked by 1 persona

  6. vincenzomobys ha detto:

    Carissimo, grazie per l’intervento ! La cosa antipatica è che spesso ti ritrovi ad esserne circondato, ma secondo me la vera grande “tragedia” è che a forza di praticare lo zoppo inizi a zoppicare anche te… E allora magari va a finire che dopo avergliene detto di tutti i colori agli interisti, un giorno ti svegli con la maglia nerazzurra di Ciriaco Sforza !!!! 🙂

    Liked by 1 persona

  7. titti onweb ha detto:

    Grazie anche a te!!

    Liked by 1 persona

  8. vincenzomobys ha detto:

    Ciao Titti grazie (come sempre !) per avermi letto !

    Liked by 1 persona

  9. titti onweb ha detto:

    Condivido molto di ciò che scrivi. Affanculo i negativi…. allontanatevi…o comunque vi allontano io🙂😀

    Liked by 2 people

  10. vikibaum ha detto:

    basta evitarli….del resto non fanno una buona vita… è giusta che si trovino tra di loro 😀 mi viene in mente Totò ne La patente di Pirandello

    Mi piace

  11. Francesco ha detto:

    Non posso che sottoscrivere , dato che ci passo 5 giorni su 7 (sai a chi mi riferisco) e che in più dovrebbe essere”un motivatore” , invece risulta esattamente l’ opposto . .

    Liked by 1 persona

  12. Debbie ha detto:

    Ahahah grande Verdone! Citazione super! :*

    Liked by 1 persona

  13. vincenzomobys ha detto:

    Bellissima la frase di Emerson. Per il resto mi adori ? Ma non lo vedi che la cosa è reciproca ?? (CIT.) 😀😀😀

    Liked by 1 persona

  14. Debbie ha detto:

    Io ti adoro! Sei un grande (ma non troppo, non vorrei pensassi che sono falsa!) 😛 In questi giorni sto pensando tantissimo a questo argomento, quindi trovo le tue parole molto azzeccate! La tua ironia riesce sempre a colpirmi, sento che in questo aspetto siamo molto simili, infatti mi piace sempre molto leggerti e condivido il modo che hai di trasmettere ciò che pensi. La negatività andrebbe bandita, trovo che sia una questione anche culturale, in una società in cui ci si ammazza per qualcosa che continua a rendere insoddisfatti. Bisognerebbe ogni tanto tornare a godere delle piccole cose e coltivare la speranza e la crescita personale! Ho letto proprio oggi una massima di Emerson, che mi sembra pertinente: “Fare a pezzi è il lavoro di chi non sa costruire.” La negatività non fa altro che smantellare ogni costruzione positiva, quindi possiamo dire che di fatto, la negatività è proprio una cosa negativa! 😉

    Liked by 1 persona

  15. gazanea ha detto:

    Chi negativizza avvelena anche te, digli di smettere 😀

    Liked by 2 people

  16. redbavon ha detto:

    Sacripanta! Eqquanta negatività! 🙂 ahahahah.
    La soluzione per i negativi è, per usare il mio dialetto, fargli fare la fine del purpo allisso (polpo lesso)…Devono cucinare nel loro brodo di negatività. La damnatio memoriae è un ottimo deterrente. La fuga quando ne sei circolndato.

    Liked by 1 persona

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: