Sogno la Nazionale su Sky !

Non è vero che sono “bimbofobico” ! Io adoro i bambini, almeno finchè non mi rompono i coglioni. La scorsa estate pensavo a quanto sarebbe bello distruggere dei castelli di sabbia pazientemente costruiti in riva al mare dai bimbi. Avevo già in mente anche la frase da dire “ehhhhh bimbi arriva il mostro, tipo Sim City”. I bambini sono come i cani, ovvero rappresentano esseri meravigliosi, e la stragande maggioranza dei loro atteggiamenti deriva dalla mancata educazione impartita da genitori e padroni. Quando, l’altro giorno, notai il canazzo del mio sottino di casa che abbaiava come uno stronzo, suscitando il mio intuibile entusiasmo, pensai: “io non voglio che tu schiatta immediatamente, la vera merda è il tuo padrone che va via alle 7 di mattina per rientrare alle 21”.

Non è certo mica colpa dei bimbi se i loro genitori gli comprano la maglietta della Spagna, una nazionale che va molto di moda in questi anni (per il semplice motivo che è la più forte). No, caro piccinino, non è colpa tua se tuo padre è un cretino. Perchè la Spagna e non l’Italia ? Io, domani sera, tiferò Italia e se, disgraziatamente,  venissimo eliminati dall’Inghilterra, non mi strapperò i capelli, sia perchè proverei dolore, sia perchè, quella inglese, è una nazionale che ho sempre amato, altro che moda. Del resto, come disse “Alino” Diamanti, il calcio inglese è avanti di 30 anni rispetto al nostro movimento ed io non oso mettere in dubbio le parole di un ragazzo che ha giocato per anni nella patria del mio adorato sport. Io amo l’Inghilterra, sogno di andare a visitare l’Old Trafford di Manchester, ma non regalerei mai a mio figlio la maglietta inglese o, peggio ancora, quella dell’Inter perchè è (era, per fortuna) la squadra più forte al mondo in quel periodo storico.

Parliamo di Europei e non posso non spendere due parole sul pessimo prodotto che ci sta propinando mamma Rai. Già questo è un errore che commetto anche io. Perchè accostare la Rai alla cosa più cara al mondo (la mamma) ? La Rai non potrebbe essere, chessò, uno zio che ti sta un po’ sui coglioni ? Zio Rai ! Ma torniamo seri (…). Io non sono un giornalista, non sono un critico televisivo e non oso fare quindi l’Aldo Grasso de noialtri, ma sono davvero sconcertato dal servizio offerto dalla tv di stato. In queste occasioni, mi tornano in mente coloro che criticano la mia scelta di essere abbonato a Sky. Forse, però, hanno ragione perchè, cari amici, il guaio è proprio questo: finchè la Rai deteneva il monopolio, tutti sbavavamo appresso ai suoi prodotti. Poi nacque Mediaset che smosse parecchio le acque e “svegliò” le coscienze. Ora il problema è che se tu sei abbonato a Sky e sei abituato a vederti raccontare il calcio in una determinata maniera, tornare all’antica e sorbirti una telecronaca o un prepartita (nemmeno oso guardare i programmi a tarda serata) Rai è un’impresa per “stomaci forti”.

Praticamente è come se avessi mangiato nei migliori ristoranti italiani per una settimana e poi, di botto, ti ritrovassi a pane e panelle. In questa sede, proprio per i motivi che ho detto prima (non sono un giornalista, quello è il loro lavoro !), non discuto la frase errata detta da x, o sulla minchiata detta da y. Io pongo l’accento sulla totale mancanza di sintonia tra telecronista e commento tecnico (affidato ad un pugno di ex lazioromanisti, vedi D’Amico, Collovati, Righetti e Nela !), la carenza di padronanza di lingua italiana (manco fossero come me, che sono un operaio che scrive quattro cagate sul blog), ma soprattutto poca lucidità (“non guardatevi Russia-Grecia perchè tanto si sa come finirà”. Ovviamente la Grecia ha battuto la Russia e si è qualificata, seppur clamorosamente) e l’effetto “primadonna” (da sempre presente nei pressi di Saxa Rubra).

Le telecronache Rai mi ricordano tanto le coppie che noto nei centri commerciali: litigano pure sul come è stata messa la moneta nel carrello. Quando vedo Franco Lauro ed Enrico Varriale calpestarsi i piedi e sgomitare (“fammi finire ! mi fai finire ?”), perchè entrambi vogliono dare la grande notiziona riguardante “il presidente Napolitano che sarà presente all’incontro Italia-Croazia (oh my God, ma questo cambia TUTTO !), io ho tanta, ma tanta, nostalgia. Si, ho nostalgia non tanto di Fabio Caressa (osannato oltremisura e quindi sopravvalutato), ma dei commenti puntuali, chiari e calzanti di zio Bergomi, delle analisi di Costacurta, Mauro, Boban e Marchegiani, delle frasi mai banali pronunciate dai vari Maurizio Compagnoni, Massimo Marianella, Riccardo Gentile e Massimo Tecca, solo per citare tutti quelli che mi vengono in mente in questo istante. La ciliegina sulla torta è rappresentata dal canale 501-HD, il quale funziona benissimo solo per i match dell’Italia (gli metteranno il “rinforzino” ?), mentre le altre partite, vedi Spagna-Francia di stasera, le ho dovute vedere nel “normale” canale con risoluzione ai livelli dell’altezza di Giovinco.

Al di la dei promossi (Sky tutta la vita) e dei bocciati (Rai tutta la vita. Del resto, un’azienda che perde Michele Santoro, per me dovrebbe miseramente fallire), la conclusione del discorso è che, qualsiasi siano i vostri gusti, basta guardare un programma Sky (vedi quello serale, intorno alle 20, “Prima serata” o “speciale calciomercato”) per rendersi conto che i soldini sborsati, malgrado i tanti sacrifici, sono assolutamente ben spesi. Per carità, come per qualsiasi altra passione, potremmo anche farne a meno, ma una cosa è certa: la Rai non merita i soldi del canone. Ne abbiamo già parlato in questo blog. Paghiamo il “segnale” (e mi sembra anche giusto, visto che è così ovunque), ma io voglio avere la facoltà di decidere a chi vanno a finire i miei soldi, un po’ come l’otto per mille. Io voglio pagare per vedere Tele Arena, Tele Nuovo, Canale 5, che mi regala Dr. House, Italia Uno che trasmette i Simpson, ecc. ecc. Questo, per me, ha senso: pagare per vedere solo quello che vuoi, ed io, della Rai del “professorino” Varriale, posso farne tranquillamente a meno.

COMMENTA

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...